Progetti integrati del Polo del ’900

La Fondazione Donat-Cattin partecipa alla programmazione integrata delle attività del Polo del ’900 insieme agli altri enti. La progettazione integrata è la modalità attraverso la quale si realizza una sintesi tra le iniziative delle singole istituzioni culturali e l’attività della Fondazione di cui le stesse sono partecipanti. I progetti integrati sono le strumento principale per la realizzazione dell’iniziativa culturale del Polo del ’900.

slider_619x388_lavoroepartecipazione

Lavoro  e partecipazione

Nell’ambito del progetto integrato “Lavoro e partecipazione”, finalizzato a studiare le forme che ha assunto la partecipazione dei lavoratori alla gestione delle imprese in Italia nella seconda metà del novecento, la Fondazione Donat-Cattin si è occupata in particolare delle imprese a partecipazione statale. Il progetto integrato ha visto la partecipazione di numerosi istituti culturali del Polo del ’900 (oltre alla Fondazione Donat-Cattin, le Fondazioni Nocentini, Gramsci e Salvemini, con il coordinamento dell’ISMEL) ed ha consentito di gettare uno sguardo sulle trasformazioni che hanno caratterizzato cinquant’anni di storia industriale italiana.

Alfabeto civico parole in gioco

La Fondazione Carlo Donat-Cattin è capofila del progetto “Alfabeto civico parole in gioco”, sostenuto e finanziato dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito del Bando Civica. Il progetto si svolgerà tra il mese di giugno 2020 e il dicembre 2021. Insieme ad altri, 18 progetti, scelti su 193 presentati, Alfabeto Civico si prefigge di riattivare la propensione civica e politica di giovani delle scuole secondarie di II grado (fascia 14-19) e cittadini marginalizzati della città metropolitana di Torino, Asti e Cuneo in percorsi virtuosi e concreti di partecipazione. L’obiettivo del progetto è realizzare, come output, un format di gioco (game design) replicabile e scalabile in varie forme e ambienti attraverso l’utilizzo di linguaggi che uniscono la formazione culturale all’espressione artistico-musicale, al fine di creare un “vocabolario” per unire e includere comunità differenti. Il progetto di Fondazione Carlo Donat-Cattin ha come partners Il Polo del ’900, Ismel, Fondazione Vera Nocentini, Istituto Salvemini, Fondazione Goria, Ancr, Centro Gobetti e Istituto Gramsci. Come partner esterno la Fondazione S-Nodi.

Sfide sconfinate

Il progetto Sfide sconfinate si propone due obiettivi principali: raccontare il Novecento da una prospettiva di storia sociale che metta al centro il fenomeno sportivo e parlare di sport in chiave attuale, sottolineandone il ruolo, spesso centrale, nelle lotte contro le discriminazioni e i razzismi e nelle battaglie per l’affermazione dei diritti.

error: Contenuto protetto da Copyright.