Cavriago e Dossetti, le radici

Paolo Burani

Lo scopo di questa mia brevissima relazione è quello di darvi un’idea dell’ambiente, della storia, della gente di Cavriago, il luogo in cui si è formato ed è cresciuto il bambino Giuseppe Dossetti ed il giovane Giuseppe Dossetti.

Giuseppe Dossetti la cultura politica
cattolico-democratica e di ispirazione cristiana
nel Novecento

Mercoledì 13 ottobre 2021 – Ore 18:00
Polo del ’900, Via del Carmine 14, Sala ’900

Intervengono
Enrico Galavotti, storico Università di Chieti
Guido Bodrato, già ministro e esponente della Dc
Grazia Villa, Associazione Rosa Bianca
Paolo Burani, già sindaco di Cavriago e direttore del Premio Dossetti
Modera
Gianfranco Morgando, direttore Fondazione Donat-Cattin

La figura di Giuseppe Dossetti, il suo pensiero, la sua azione politica e le sue diverse esperienze di vita rappresentano un riferimento nella storia della cultura politica, sociale ed economica d’ispirazione cristiana nel Novecento italiano. L’azione e il pensiero politico di Dossetti hanno preso forma negli anni della formazione e degli studi giuridici, si sono plasmati nella lotta di Liberazione al nazifascismo e poi espressi in forma compiuta con grande qualitа e profonditа negli anni dell’Assemblea costituente. Il suo ruolo fu centrale nel processo politico che fece incontrare la leadership di Alcide De Gasperi, la nuova generazione formata negli anni ’30 nella FUCI di Montini e Moro e i resistenti cattolici e i vecchi popolari eredi di don Luigi Sturzo. Animatore del pensiero critico nel dibattito all’interno nel partito democristiano, di cui fu vicesegretario; si impegnт nel rinnovamento dell’azione amministrativa di Bologna nella metа degli anni Cinquanta. Presto perт seguм  la decisione di lasciare la vita pubblica in favore della scelta ecclesiale e monastica. Dossetti in tutto il suo percorso di vita fu sentinella culturale e morale, ispiratore della politica democratica e della difesa dei valori costituzionali. Le sue riflessioni trovarono ampio spazio sulle pagine di “Cronache Sociali” e negli interventi nel partito in particolare nell’intenso scambio di idee e visioni con De Gasperi sui programmi della Democrazia Cristiana e sulla politica internazionale italiana. La sua tenacia nel portare avanti i suoi ideali continua a costituire un riferimento importante nel complesso panorama della cultura politica di ispirazione cristiana del secondo dopoguerra.

L’evento su Giuseppe Dossetti rientra all’interno del Progetto ’900 Storie promosso e coordinato dal Centro Studi Piero Gobetti e prevede inoltre la pubblicazione sui canali social di una pillola video su Dossetti a cura del Prof. Roberto Rosano che sarà online da venerdì 8 ottobre e il podcast realizzato dalla Fondazione Donat-Cattin, in collaborazione con GRP Radio, online dall’11 ottobre.

La pillola video su Dossetti a cura del Prof. Roberto Rosano

▩ PODCAST

“Non mi identificavo con nessun partito quindi non si trattava di uno schieramento a ideologia politica.
Come cristiano dovevo reagire ad una determinata situazione di ingiustizia e oppressione. Tra l’impulso primo e l’azione c’è di mezzo una certa analisi e valutazione storica o politica fatta con determinati strumenti culturali. “
Il podcast dedicato a Giuseppe Dossetti è a cura della Fondazione Carlo Donat-Cattin, testo di Luca Rolandi, Dario Lindi e Gabriele Formigaro, letture di Jacopo Bonanni, consulenza e realizzazione di Valeria Dinamo e Maurizio Petroni, con il supporto tecnico di G.R.P. Radio.

error: Contenuto protetto da Copyright.